Nefrectomia Radicale Laparoscopica

roberto nucciotti

Parenchima renale completamente sovvertito dal tumore di 12 cm

La nefrectomia radicale laparoscopica è un intervento di chirurgia maggiore che deve essere effettuato nei centri di riferimento per la chirurgia mininvasiva .La nefrectomia radicale è ormai dedicata solo per i tumori con dimensioni maggiori di 7 cm, infatti per i tumori più piccoli l’indicazione è l’enucleoresezione.

L’approccio laparoscopico è il gold standard terapeutico per il trattamento dei tumori renali. Infatti la ripresa funzionale è eccellente con dimissione in 3° giornata post operatoria e una ripresa precoce delle attività quotidiane. Il rene controlaterale sano permetterà una vita del tutto normale. 

Durante l’intervento può essere effettuato per via laparoscopica anche la linfectomia ilare, paraortica o paracavale.

Consenso informato nefrectomia radicale

Articoli recenti

  1. A Grosseto il nuovo Robot Da Vinci Xi, pregi e difetti Lascia una risposta
  2. Anche per il tumore metastatico della prostata ci sono belle novità Lascia una risposta
  3. Convegno regionale AURO toscana 2 Risposte
  4. La formazione continua, ringrazio i partecipanti del corso per il bellissimo contributo e per il bellissimo scambio di idee ed opinioni Lascia una risposta
  5. Colpoisterosacropessi mininvasiva, esperti a confronto Lascia una risposta
  6. PHI (Prostate Health Index) quando farlo Lascia una risposta
  7. Radioterapia dopo prostatectomia radicale robotica o laparoscopica Lascia una risposta
  8. Nefrectomia parziale robotica, come cambiano i tempi Lascia una risposta
  9. Ipertrofia prostatica laser o TURP ? Lascia una risposta